Se l’ape scomparisse dalla terra all’umanità resterebbero quattro anni di vita; niente più api, niente più impollinazione, niente piante, niente alberi, niente esseri umani”.

Albert Einstein

 

 

Aiutaci a salvare il mondo delle api.Aiutaci a salvare il mondo delle api.

Se sei favorevole a salvare il nostro mondo avendo capito il ruolo fondamentale delle api, aiutaci a salvarle... e ci salveremo

Compra prodotti dell'alveareCompra prodotti dell'alveare

Venendoci a trovare in azienda a Tradate tutti i venerdi dalle 14 alle 20.

Compra un Alveare                           Compra un Alveare

Hai voglia di iniziare una nuova avventura nel modno delle api.

 IL MIELE

Il miele è una combinazione di flavonoidi, glucosio e vitamine del gruppo B e C, con potere antibatterico e cicatrizzante.

Il miele artigianale o biologico, non quello commerciale, è usato già dall’antichità per rimarginare le ferite in modo molto veloce. In alcuni ospedali (non Italiani) in via sperimentale si usa questo prezioso rimedio per curare piaghe di difficile cicatrizzazione, con ottimi risultati e un risparmio considerevole.

Pensate che invece i veterinari hanno il rimedio del miele nella loro routine e alcuni lo usano quotidianamente

Secondo un ricercatore francese Bernard Descottes, “il miele garantisce cure due volte più rapide rispetto alle medicazioni grasse e cento volte meno care. Il segreto ‘antisettico’ del miele, già conosciuto da tempo, è l’acqua ossigenata che produce naturalmente, attraverso un enzima utilizzato dall’ape per trasformare il nettare. Il potere cicatrizzante, invece, è legato, secondo il ricercatore, sia allo zucchero che per osmosi asciuga la piaga, sia da un insieme di composti organici che favoriscono l’emissione di citochine e interleuchine precicatrizzanti.”

 

 Disclaimer : Tutti gli articoli su questo sito sono forniti a puro scopo informativo

Miele di acacia

  

Colore : paglierino molto chiaro tendente a bianco acqua.

Profumo aroma tenue appena accennato ricordo di primavera con reminiscenze di confetto o vaniglia.

Sapore : neutro, dolce e setoso conferma le sensazioni olfattive rivelando un retrogusto con ricordi primaverili.

Utilizzo: Il sapore sufficientemente neutro lo rende il miglior miele utilizzabile come dolcificante tutte le volte che non si voglia interferire col gusto delle vivande sempre liquido e di facile solubilità . Ottimo per sciroppare o candire frutta ed ortaggi. In aggiunta ad un sugo di pomodoro esalta il gusto e regola l'acidità. Gradevolissimo in abbinamento al nostro" formaggio fresco".

Note: In assoluto il più ricco di fruttosio.

Ricetta: biscotti di zucca Mondate la zucca privandola della buccia e dei semi interni; tagliatela a tocchetti e pesatene 600 gr; trasferite la nel cestello per la cottura a vapore e fate cuocere in pentola a pressione calcolando circa 5-7 minuti da che sentirete il sibilo della pressione; spegnete lasciate coperta la pentola fino a che sia tiepida e poi apritela; prelevate la polpa della zucca, colatela leggermente in un colino e poi mettetela nel boccale del mixer; aggiungete le uova e la farina setacciata con lo zucchero a velo e iniziate a mixare; aggiungete poi a filo la panna e il miele di acacia, in ultimo la cannella e la noce moscata; dovrete ottenere un composto abbastanza liquido ma senza grumi. Imburrate e infarinate uno stampo tondo da 24 cm e versate il composto .
Ponete in forno caldo a 180° a cuocere per circa 30-40 minuti; il dolce sarà pronto quando vedrete che si stacca da solo dalle pareti dello stampo; toglietelo dal forno e fatelo intiepidire qualche minuto, trasferitelo capovolgendolo su un piatto da portata e fatelo freddare completamente; una volta freddo tagliatelo a losanghe con un coltello con la lama inumidita e a piacere spolverate con zucchero a velo.

Proprietà: corroborante, lassativo, antinfiammatorio per la gola, patologie dell'apparto digerente, disintossicante del fegato, contro l'acidità di stomaco.

Miele di castagno

  

Colore: Deciso dall'ambrato al marrone scuro.

Profumo: Ricorda la camomilla essiccata sui quali prevalgono odori animali. Ha comunque un odore forte deciso e piuttosto aromatico.

 Sapore: Amarognolo leggermente astringente con note di legno, tabacco bagnato carruba e fava di cacao- ricorda il rabarbaro con fondo tannico.

 Utilizzo: Utile per glassare arrosti di maiale , nel ripieno dei tortelli di zucca, per trattare il fegato grasso o alimenti delicatamente affumicati per esempio e' ottimo con il lardo.

 Lievemente intiepidito eccelle per contrasto in una mousse di cachi

 Normalmente abbinato a formaggi saporiti e stagionati, c'e' chi lo predilige amalgamato a una freschissima ricotta montata

 Note: E' ricco di sali minerali - Simile ai mieli di melata seppur d'origine floreale.

 Ricetta: Togliete il carapace (guscio) alle mazancolle lasciando solo la coda, e tagliate i lime a fettine. Infilate su ogni bastoncino da spiedino quattro mazzancolle intervallandole con una fettina di lime (quindi 4 mazzancolle e 3 fettine di lime per spiedino per un totale di 8 spiedini). Nel frattempo scaldate in un tegame l’olio, e quando sarà caldo fate saltare gli spiedini 30 secondi per lato, aggiungete il miele di castagno e fate caramellare per bene da entrambi i lati; per ultimo spolverate gli spiedini con i semi di papavero. Toglieteli dal tegame e conservateli al caldo. Nel tegame stesso aggiungete al fondo di cottura il succo di 2 lime e fate ridurre qualche istante. Sciogliete la maizena nell’acqua e versatela, assieme al vino, nel tegame, mescolando fino a quando il liquido non avrà assunto un aspetto cremoso.
Servite gli spiedini cosparsi con questa crema ancora calda.

 Proprietà: Favorisce la circolazione sanguigna, antispasmodico, astringente, disinfettante delle vie urinarie. . Consigliato per anziani e bambini.

Miele di erba medica

Colore: Paglierino intenso - pieno tra il biondo scuro e l'ambrato chiaro da beige chiaro a nocciola quando cristallizzato.

Profumo : l'odore tipico dell'erba appena tagliata e del fieno bagnato.

Sapore: Il gusto e' mediamente dolce , delicato neutro, raschia leggermente in gola.

Utilizzo : nella polenta a fine cottura piuttosto che nel semolino. Puo' essere aggiunto nella gelatina per le carni fredde o aggiunto a minestre di verdure a fine cottura.

E' indicato anche nella preparazione dei torroni morbidi o creme spalmabili con nocciole e cacao o per dolcificare il vino brulè

Per l'accostamento con i formaggi suggeriamo il nostro"stracaver"presamica semistagionato morbido.

Note: Cristallizza rapidamente E’ un miele con una notevole acidità.

Ricetta: il filetto di maiale al miele e zenzero è un secondo piatto veloce
è sufficiente tagliare a bocconcini il filetto di maiale, farlo rosolare in padella insieme allo zenzero per dare una nota fresca e al peperoncino per dare un tocco piccante, si prosegue poi la cottura sfumando con la salsa di soia per dare sapidità e con il miele di medica per addolcire la pietanza.

Proprietà: Tonificante , antinfiammatorio, per gli sportivi dopo una gara .

Melata

 

Colore: Scuro dal marrone scuro al quasi nero.

Profumo: Odore forte penetrante : di vino santo, fico maturo, spezie con finale di liquirizia

Sapore: Pieno aromatico quasi caramellato: ricorda la carruba, il rabarbaro con retrogusto di zucchero di canna cotto

Utilizzo: Ideale sia in preparazioni dolci che salate dove vi siano presenti spezie o nelle cotture prolungate. Ottimo anche a colazione nello yogourt e/o cereali

Per il suo carattere deciso si abbina con quasi tutti i formaggi saporiti di media stagionatura lo consigliamo con il “CASTENDALLO”stagionato in grotta al pepe nero

Note: Ricco di sali minerali - Non proviene dal consueto polline dei fiori ma dai depositi zuccherini deposti sulle foglie - Normalmente non cristallizza

Ricetta : filetti di platessa al miele ed erbe aromatiche iniziate dividendo a metà l'aglio e tritando finemente salvia, mirto e rosmarino . Mettete in una padella antiaderente il burro e l’olio, poi quando saranno caldi aggiungete l’aglio diviso in due e le erbe aromatiche e lasciate che insaporiscano l’olio per un minuto. Togliete poi l’aglio e aggiungete in padella i filetti di platessa, fateli dorare da entrambe le parti . Poi unite i due cucchiai di miele DI MELATA e lasciate caramellare per un minuto e aggiungete le erbe aromatiche . Se la platessa dovesse risultare asciutta aggiungete un mestolo di brodo vegetale.
Spegnete il fuoco, aggiustate di sale, spolverizzate con pepe macinato al momento, distribuite sui filetti il prezzemolo tritato e servite immediatamente .

Proprieta' : Antianemico . In assoluto e' il più ricco di sali minerali , fino all'1,5% con prevalenza di potassio . Apprezzato dagli atleti!.

Miele di Millefiori

 

Colore : Per miele millefiori si intende un miele che proviene da una moltitudine non precisata di fiori, quindi può avere colore diversi di anno in anno.

Profumo: Varia anch'esso da anno ad anno anche se generalmente delicatamente profumato.

Sapore: aromi normalmente delicati senza retrogusti particolari.

Utilizzo : quando delicati l'utilizzo come dolcificante è la norma; ottimo sia nel latte che nelle tisane. Possibilità di accostamento anche con formaggi di media stagionatura.

Note: Quello dell'Oltrepo' cristallizza più rapidamente.

Ricetta: Sbucciare e tagliare i fichi a pezzetti poi metteteli in padella con una noce di burro ed il miele millefiori e fateli cuocere un paio di minuti, aggiungere il cognac e spegnere la fiamma. Lavorate la ricotta con lo zucchero fino ad ottenere una crema. Aggiungete i fichi caramellati ( lasciando qualche pezzetto da parte per la decorazione finale) e mescolate delicatamente. Preparate dei bicchierini mettendo sul fondo di ognuno qualche amaretto, poi ricoprite con la crema di ricotta e fichi. Guarnite i bicchierini con i fichi rimasti, fate colare un filo di miele su ognuno e riporre in frigo per un’ora prima di servirli.

Proprietà : Azione disintossicante del fegato.

Miele di Tiglio

 

Colore : Se e' puro ha un colore giallo scarico poi cristallizzando assume venature tra il bianco e il paglierino.

Profumo: Ricorda il profumo del fiore di tiglio mischiato a incenso e resina.

Sapore : rinfrescante con forte persistenza aromatica bilanciata nel finale tra agrumato e amaro. Leggermente "rugoso" - Balsamico molto persistente e tipico.

Utilizzo: da mangiare anche a cucchiate ... da abbinare a tutti i cibi cucinati con salvia e basilico. Ottimo spalmato su una fetta di pane o anche sciolto per aromatizzare l'acqua di cottura di una pasta di grano duro. Suggerito anche nei dolci con cioccolato fondente - Grazie al suo profumo e' perfetto nelle tisane serali.

Ricetta: CESTINI DI PERE E GORGONZOLAMettete in un pentolino l’aceto e il miele e fate cuocere a fiamma bassa per 5 minuti circa o fino a che l’aceto non si sarà addensato Assottigliate le fette di pancarrè con un matterello, quindi posizionatele negli stampini da muffin di alluminio in modo da ricavare dei cestini. Infornate a 180° e cuocete per circa 10 minuti.Pulite la rucola, lavatela e asciugatela quindi conditele con sale, e olio e.v.o.Lavate le pere e tagliatele a dadini senza sbucciarle.Tagliate a dadini anche il Blu di capra e tritate i gherigli di noce ed unite tutto alla rucola. Aggiungete ora all’insalata la glassa di balsamico e miele e mescolare delicatamente.Disponete l’insalata di pere e gorgonzola nei cestini di pancarrè e servite.

Note: Il profumo deriva dalla complessità di 100 sostanza aromatiche volatili diverse.

Proprieta' : sedativo dei dolori mestruali, calmante, diuretico, digestivo. Indicato per tisane espettoranti. Ha proprietà sudorifare. Contro l'insonnia e l'irritabilità.

Miele della Riviera Ligure

 

Colore: Ambra scuro.

Profumo: Classico della macchia mediterranea .

Sapore: intenso con retrogusto di cioccolato.

Utilizzo: Semplicemente su una fetta di pane o in un latte bianco

Normalmente abbinato a formaggi saporiti e stagionati

Note: E' ricco di sali minerali - Con prevalenza spiccata per il fiore di castagno anche se presenti altre colture della zona (timo - mirto - rovo)

Ricetta:insalata sedani e peperoni Separate i gambi del sedano dalle foglioline , togliete gli elementi fibrosi e tagliateli a pezzi di circa 5 centimetri di lunghezza dalle quali con un pelapatate poi ricavate striscioline seguendo il lato lungo . Infine immergetele nell’acqua con del ghiaccio per renderle croccanti . Ricavate delle striscioline analoghe con la lattuga Iceberg precedentemente lavata e asciugata e mettetele in una terrina ; lavate bene le foglie del sedano e tritatele finemente come fosse prezzemolo. Arrostite poi i due peperoni in forno fino a renderli teneri , non preoccupatevi se la pelle esterna brucia leggermente. Pelate i peperoni arrostiti e tagliarli a striscioline larghe un centimetro circa e lunghe 5 centimetri . Mettete le striscioline in una terrina, salate leggermente e lasciate riposare per 30 minuti . Questo processo farà perdere ai peperoni l’acqua in eccesso che dovrà essere recuperata per preparare il dressing. Iniziate quindi la preparazione del dressing recuperando l’acqua di vegetazione dei peperoni con l’aiuto di un colino . Mettetela in un mixer e aggiungete la stessa quantità di olio e di aceto di vino bianco Unite anche i due cucchiaini di senape e il cucchiaino di miele della riviera ligure ed emulsionate bene il tutto , aggiungendo un po’ di acqua tiepida se la consistenza diventasse troppo cremosa. Infine aggiustate di sale e di pepe. Versate il dressing in una ciotolina e tenetelo da parte . Mischiate in un’insalatiera le striscioline di lattuga e di sedano , condite con una parte del dressing e mescolate bene . Versate il dressing in una ciotolina e tenetelo da parte . Mischiate in un’insalatiera le striscioline di lattuga e di sedano , condite con una parte del dressing e mescolate bene . Infine spennellate le 8 fette di pane con un po’ d’olio mettetelo in forno a tostare, quando il pane risulta ben tostato, strofinate appena lo spicchio d’aglio sulle fette che serviranno ad accompagnare l’insalata . Impiattate l'insalata e aggiungete i filetti di peperone , le olive verdi , il trito di foglie di sedano e mettete il restante dressing in superficie . Servite l'insalata di sedano e peperoni con le bruschette di pane tostato .

Proprietà: antispasmodico, astringente, disinfettante delle vie urinarie. Ricco di ferro.

 

Miele di Clementina

 

Colore: colore chiaro – vicino al bianco nel cristallizzato.

Profumo: Intenso ma delicato, pieno e aromatico di clementine .

 Sapore: al palato è dolce e fluttato con richiamo ai fiori- Gradevolmente acidulo.

 Utilizzo: La caratteristica acidità e le note di fiore lo rendono particolarmente utilizzato sia in pasticceria che come dolcificante di the e tisane.

 In abbinamento al formaggio lo suggeriremmo con gorgonzola sia fresco che stagionato oltre che per i più delicati, come dolce in abbinata con la nostra ricottina di capra.

Ricetta: LIQUORE AL MIELE

 Si ottiene dalla semplice infusione di miele di clementina in un distillato (acqua + alcool) dopo una macerazione di 30 giorni con l'aggiunta di scorza di clementine disidratate. Le proporzioni sono: 30% alcool, 30% acqua distillata, 40% miele. La percentuale di scorza di clementine è variabile. Si consiglia di agitare prima dell'uso e di servire ghiacciato.

Proprietà: Cicatrizzante per le ulcere, antispasmodico, sedativo. Contro l'insonnia e l'eccitazione nervosa.

Miele di Eucalipto

 

Colore : ambrato tendente allo scuro, quando cristallizzato con toni di grigio.

Profumo: di tipo legnoso, ricorda i funghi secchi, il curry,note balsamiche non sempre piacevolissime.

Sapore: meno caratteristico dell’ odore con accenni di liquirizia.

Utilizzo: Trattandosi di un miele poco dolce ma piuttosto caratteristico viene difficilmente associato a formaggi mentre per le proprietà riconosciute associato a latte caldo e a tisane.

Note: Denso - Cristallizzazione molto fine.

Ricetta: cipolle di Tropea al balsamico iniziate dalla pulizia di 500 gr di cipolle: lavate, mondate e tagliate a fette le cipolle . Prendete una casseruola, aggiungete le cipolle e l’aceto balsamico 100 gr , quindi lasciate appassire per 10 minuti a fuoco basso, mescolando frequentemente . Quando le cipolle saranno appassite unite il miele di eucalipto 250 gr e lasciate cuocere per circa 45 minuti a fuoco molto basso, continuando a mescolare spesso ; controllare che la composta rimanga morbida e non tenda a "caramellare". Trascorso il tempo indicato verificate la cottura facendo la prova del piattino: versate un cucchiaino di composta di cipolle di Tropea al balsamico su un piattino inclinato, sarà pronta se non tenderà a colare ma resterà piuttosto compatta e omogenea, in caso contrario, rimettetela a cuocere ancora per poco. al momento di servirla ponetela in una ciotolina e accompagnatela a del “selvone”stagionato di capra 8/12 mesi.

Proprietà: è sicuramente notevole nella cura delle vie respiratorie. E’ antismatico, emolliente.

Miele di girasole

 

Colore: Giallo vivo – arancione tenue .

Profumo: delicato leggero, di paglia.

Sapore : Delicato , dolce, consistenza molto compatta, cristallizza molto velocemente.

E’ particolarmente indicato nella preparazione di dolci e biscotti

Ricetta: ananas alla piastra con miele e cannella iniziate pulendo l'ananas e tagliandolo a rondelle alte circa 2 cm, state attenti a togliere tutti gli occhi scuri dalla polpa ed eliminate il torsolo centrale .
Adagiate quindi 4 fette su una piastra ben calda ; rigiratele almeno due volte per parte, lasciandole sul fuoco per almeno 10-12 minuti. Quando si saranno abbrustolite il tempo necessario, toglietele dalla piastra e adagiatele su di un piatto da portata,mettendo su ognuna di esse un cucchiaino di zucchero di canna , poi uno di miele di girasole ed infine un leggero velo di cannella . Servite l'ananas alla piastra con miele e cannella ben caldo!

Proprietà : svolge un’azione contro il colesterolo nell’organismo umano oltre ad avere un’azione calcificante nelle ossa .

Rododendro

 

Colore: da incolore a giallo paglierino chiaro – quasi bianco / beige chiaro

Profumo: molto etereo quasi inconsistente, odore di muschio, di fiori bianchi

Sapore : normalmente dolce poco persistente, sciroppo di zucchero, leggermente piccante in gola

Utilizzo: Ottimo nel latte, nelle tisane – anche in taluni dolci

Ricetta: sfoglie classiche con fichi, grana e miele iniziate lavando bene i fichi e tagliandoli a spicchi piuttosto sottili . Con l’aiuto di un coltellino ricavate delle scaglie di “grangessato” formaggio di capra stagionato 36 mesi e disponetene un paio su ciascuna sfoglia . Adagiate poi due spicchi di fico su ogni sfoglia e guarnite con un cucchiaino di miele di rododendro. Le sfoglie classiche con fichi, grana e miele sono pronte : servitele e gustatele in breve tempo, per non perderne la freschezza!

Proprietà : ricostituente, calmante dei centri nervosi, utile contro l’artrite – benefico allo stomaco e all’intestino.

TOP